HELLO MARCH!

Si si si si ce l’abbiamo fatta!
Ciao Febbraio ciao, portati dietro i miei malumori, i miei stati d’animo bipolari, il freddo, il pieno dell’inverno, le giornate di merda e boh, per ora non mi viene in mente nient’altro e ci vediamo tra 12 fucking mesi, lascia lo spazio a chi si merita di stare qui più di te e diamo tutti un caloroso benvenuto al migliore dei mesi.
Bentornato Marzo, i missed you so much!

Sembrerebbe che il cielo si sia svegliato e abbia deciso di farci un regalo non solo presentandoci un nuovo mese che porta con se la primavera, ma anche anticipandola con una meravigliosa, incantevole, speranzosa, profumata, spensierata giornata di sole.
Presente quando ti svegli al mattino e nel pieno del sonno, ancora incosciente, un po di pensieri si accavallano e non sai se stai davvero pensando, sognando, avendo visioni o quant’altro ma inizi piano piano a idealizzare la realtà che ti circonda e capire?
Capire che non è immaginazione e che la luce filtra filtra davvero tra i buchi delle tapparelle, che vorresti non doverti alzare presto per andare a lavoro bensì vorresti goderti quelle coccole mattutine che la giornata ti offre magari con un buon caffè a letto.
Poi però capisci che è ancora mercoledi ma con questo sole non puoi affrontare la giornata con un bad mood e allora ti alzi, inali quell’ottimo profumo di caffeina e sfoggi il tuo outfit migliore, il sorriso, e una giacca di pelle gialla perchè quando fuori sembra primavera non puoi far altro che gioirne e dimostrarlo al mondo intero.

Bentornato Marzo, mi hai reso persino romantica e profonda.
E auguri papà, siamo lontani ma ti penso tutto il giorno ❤

Processed with VSCO with a6 presetProcessed with VSCO with a6 presetProcessed with VSCO with a6 presetProcessed with VSCO with a6 preset

ONE YEAR LATER

Tra una sofferenza, un gelo polare, giornate di sole e diluvi che si alternano, mal di pancia, Fedez e la Ferragni che si fidanzano e diventano insostenibili sui social, ottobre che è già arrivato a metà e il weekend che si avvicina, tra un cambio di stagione improvvisato e il desiderio di avvolgersi in un pleid pesantissimo, uno shopping online e un altro…ragazzi miei, è passato un anno dal mio primo articolo sul blog!

Sembra ieri che ho deciso di aprire Theftaste, che non sapevo come comportarmi, cosa scrivere, che dire, se avrei continuato o meno e invece contro ogni previsione dopo trecentosessantasei giorni sono ancora qui (:
Inziare a scrivere e a raccontarmi sembrava un’impresa difficilissima e invece col passare del tempo è venuto sempre più naturale e le dita sulla tastiera si muovono da sole senza troppi pensieri ed esitazioni. Mi è servito per capire molto di più di questo mondo ma soprattutto di me stessa, è stato molte volte una valvola di sfogo ma tante altre una  bacheca in cui scrivere di tutto. Mi ha aiutato a credere di più in quella che sono, a farmi conoscere alle persone che di me non sapevano poi così tanto e ho ricevuto tanti complimenti e il tutto ha portato mille soddisfazioni quindi un enorme, gigante GRAZIE a tutti quelli che mi aiutano a portare avanti questo progetto, a tutti quelli a cui rompo le palle per fotografarmi, a te ❤ che continui a credere in me, ai magazine che mi hanno intervistata e a chiunque dedichi un attimo del suo tempo per leggere le cagate che scrivo!

Ma dopo questo flashback se così lo possiamo chiamare, torniamo al presente!
Chiedo perdono se mi degno di tornare solo oggi che è mercoledi ma sono stati giorni intensi pieni di trasferte, cibo a volontà e novità -dovrete aspettare per sapere di cosa si tratta però!-.
Venerdì sera, dopo essermi fatta compagnia con questa balenottera durante il corso della giornatabalenaho finalmente provato Pescaria, un risto/fastfood che ha aperto da un mesetto all’incirca a Milano in zona Corso Como ma che è famoso da una vita a Polignano a Mare, uno degli angoli più incantevoli della Puglia che non ho ancora avuto il piacere di visitare ma che è quasi in top sulla mia lista di viaggi da fare il prossimo anno. Effettivamente le recensioni, per una volta erano più che giuste e non sono rimasta assolutamente delusa dalla qualità del pesce che offrono. I prezzi sono nella norma dato che si tratta di tutte cose fresche e l’unica pecca è che bisogna fare un pò di fila e avere abbastanza culo per conquistare un posto a sedere ma sapete che c’è? Se pò fa, soprattutto perchè finisci di mangiare e ti senti sazio ma non pieno, gusti degli abbinamenti nuovi e un morso ti fa rivivere un pò d’estate quindi fidatevi, ne vale la pena!

Qui sotto invece vi farò vedere degli scatti fatti sabato mentre ero a Tirano, un paese in piena valtellina in cui siamo andati chiaramente a prenderci di freddo e abbuffarci di pizzoccheri e altre prelibatezze ciccionissime.
Ovviamente queste foto risalgono a prima di morire male tra carboidrati e grassi saturi e non potevo fare a meno di indossare e immortalare le meraviglie che vi avevo mostrato venerdi acquistate su Zalando che oltre ad essere stupende sono caldissime -praticamente i piedi erano l’unica cosa calda a fine giornata- e sembra di indossare delle pantofole per la loro comodità!
L’ho abbinate a un look total Zara per cui aspetto che il signor Inditex mi stenda un tappeto rosso la prossima volta che varcherò un loro negozio..

Processed with VSCO with hb1 preset

Processed with VSCO with hb1 preset

Lights and Sounds

Accompagnandomi con una delle hit che hanno segnato i miei 18 anni e la mia piena fase adolescenzale semi-emo come gran parte dei teenager del 2007 all’insegna di My Chemical Romance e 30 Second To Mars, oggi ho scelto proprio Jared per allietare la mattinata di questo soleggiato e ventilato giovedi.
Siamo in prossimità del weekend lungo segnato da un’altra gita fuori porta che per fortuna non tarda a mancare e nonostante queste continue fitte tra collo e spalla mi stanno per mandare al manicomio, tutto sommato siamo già arrivati a 10 giorni dalla fine di Aprile e il tempo sta passando velocissimo.
Ormai l’avrete capito che sono metereopatica e che quando c’è il sole potrebbero anche ficcarmi un coltello nella mano che tanto io continuerei a sorridere al mondo, ragion per cui le mie giornate sono all’insegna della spensieratezza e della voglia di fare, creare, programmare. Sono in quel momento del mese eppure mi sembra tutto molto bello, non riesco a veder buio e questo si riflette automaticamente anche sul mio guardaroba e la scelta giornaliera dell’outfit da indossare. Nonostante io sia una patita del nero (ma va?) faccio davvero fatica a sceglierlo come colore di base in questi giorni tranne che per accessori, scarpe e ovviamente l’immancabile chiodo che non mi scollo mai di dosso quando arriva la primavera. Sono in quella fase shopping di mezza stagione in cui comprerei di tutto ma senza effettivamente capire cosa ho già e cosa invece no dato che il mio guardaroba è completamente spaccato in due tra Roma e qui ma per fortuna tra due settimane scendo e potrò finalmente fare anche io il cambio dell’armadio, abbandonare tutta quella lana per accogliere invece a braccia aperte vestiti, t-shirt e quant’altro!
Dato che appunto un tocco di colore non guasta e non manca mai, guardate quanto sono belle queste foto scattate l’altro giorno mentre facevo da cavia per delle prove di shooting (ovviamente ne ho approfittato!) fatte nel pieno del caldo milanese intorno alle 4 di pomeriggio mentre il sole ci cadeva a picco in testa!

io

Processed with VSCO with g3 preset

Processed with VSCO with f1 preset

io2

Che ne dite? Io trovo che questi crop siano favolosi e il giallo della gonna ancor di più!
Su instagram ha riscosso parecchio successo la mia foto salterina ma se ancora non avete messo like correte sul mio IG per farlo! Mi trovate sotto @fraisastar.