WELCOME OCTOBER!

Che poi, Welcome solo per essere gentili e non farlo sentire di meno degli altri mesi dato che Ottobre -come Novembre Gennaio e Febbraio- è un mese che detesto, odio, non sopporto e tutti i sinonimi del caso. Inizia a far freddo, bisogna mettere i collant sennò ti viene la broncopolmonite, le giornate di sole pian piano svaniscono, arriva la pioggia e io divento inevitabilmente insopportabile.
Ci sono solo tre note positive: riiniziano tutti i miei telefilm preferiti, il colore delle foglie in autunno è meraviglioso e posso tornare a vestirmi in total black senza sentirmi dire niente dietro perchè andando incontro all’inverno il nero è sempre giustificato.

Per fortuna però che ancora il tempo ci sta regalando dei giorni super soleggiati e tendenzialmente caldi e io posso continuare a sfoggiare pezzi forti che tengo nel mio armadio/nuovi acquisti ed è ancora molto piacevole passeggiare in centro senza madonne continue causa ombrelli, gelo fuori e 100 gradi dentro i negozi, mani ghiacciate e piedi zuppi. Nonostante questo però, ho approfittato della giornata di sabato -dato che è uno dei pochi giorni dei weekend del mese in cui sono riuscita a stare a casa- per iniziare a fare il cambio di stagione eliminando, purtroppo, tutte quelle leggerezze che non è più il caso di tenere nell’armadio preparandolo a tutte le new entry che arriveranno 😀
Ma mentre siamo qui in attesa di maglionI, lane, giacche e chi più ne ha più ne metta, vi propongo questo look che ho sfoggiato per l’appunto ieri pomeriggio il cui pezzo forte sono senz’altro le meraviglie stile Dorothy che porto ai piedi, ma non sottovalutiamo gli altri masterpieces del mio outfit acquistati tramite instagram (ve l’ho detto che lo faccio sempre!) dall’account 333hope333. 

Processed with VSCO with hb1 preset

img_9114img_9123img_9124

Eccole qui, finalmente le ho potute sfoggiare!
Le tenevo nella mia preziosa cabina armadio da inizio settembre e ieri è stata la giornata giusta per mostrarle al mondo e ricevere innumerevoli complimenti a riguardo. Sono ballerine con un pò di tacco, laces up in velluto rosso. E’ stato amore a prima vista quando le ho adocchiate sul sito di Bershka e ancora di più quando le ho viste in negozio e provate e nonostante i miei piedi ora siano pieni zeppi di vesciche io le amo!
Come amo anche gli altri pezzi che mi sono arrivati la scorsa settimana dopo varie peripezie dei corrieri e cioè borsa e t-shirt che quando ho potuto stringere fra le mie mani mi sentivo un pò come la pubblicità di Zalando..e proprio a proposito di Zalando, venerdì ho fatto il mio primo ordine dato che finalmente sono riuscita a trovare le scarpe che cercavo da secoli, per di più scontate di un ottimo 40%.

In realtà avrei voluto parlarvi della fashion week ma dato che quella di Parigi è interminabile e nonchè la più bella, sto raccogliendo tutte le immagini fino a chiusura così che in un post solo potrò condividere tutti i miei best of (nonostante per la prima volta nella vita io sia rimasta profondamente delusa dal mio amore Givenchy) quindi nel frattempo mi porto avanti mostrandovi vari suggerimenti di look dato che era un pò che non lo facevo e ne arriveranno altri a breve so…stay tuned!

MAN FASHION WEEK BESTIES PT2

Breve recap:
Ultima settimana di Giugno, un martedi piuttosto tranquillo, un weekend passato ad abbronzarsi, un lunedi stranamente meraviglioso, una settimana tendenzialmente decente davanti a me e un weekend tra negozi al via dei saldi.
So che siete curiosi di sapere il perchè ho definito il lunedi appena trascorso “meraviglioso” dal momento in cui è risaputo nel mondo intero che piuttosto che svegliarmi dopo il weekend e affrontare una giornata di lavoro preferirei digiunare tutto il giorno o pulire la lettiera del mio gatto a vita ma vi racconterò in futuro il motivo per cui ho amato questo giorno..e ora veniamo a noi e al titolo di questo post.
Ieri si è finalmente conclusa con le ultime passerelle di Parigi la Man fashion Week e dato che stavolta sono stata sul pezzo quasi come con la donna, mi sento in dovere di continuare la condivisione dei miei look di sfilata preferiti, degli stilisti che mi hanno entusiasmata di più e di quello che ritengo possa essere davvero una nuova tendenza.
E’ sempre difficile per me riuscire a giudicare un outfit maschile, è tanto facile poterlo fare in fashion show quanto difficile poi potersi immaginare un ragazzo comune vestito in quel modo per strada. Obiettivamente, chi cazzo va in giro conciato così a meno che non è un fashion icon/victim del momento? By the way, dato che io purtroppo o per fortuna in questo mondo ci sono e ci trovo pure gusto a giudicare tutto, di seguito le mie ultime selezioni. Premetto, so che va in contrasto con quello scritto fino ad ora e le selezioni che andrò a mostrarvi sono davvero particolari ma si sa che Parigi ospita i più grandi nomi e le più grandi menti creative del mondo quindi non stupitevi più di tanto per quello che andrate a vedere!

Comme de Garçon:

Lanvin:

Dior:

Off-White:

Ammetto che non conoscevo assolutamente questo brand ma dopo aver visto questa passerella mi sono decisamente innamorata e subito a dare un occhio al sito!Dal design pulito gioca sulle forme, tessuti, stampe e cromie (anche se da questi non si direbbe) e a capo dal brand c’è Virgin Abloh. Off White fa parte di quei brand che oggi stanno creando un ponte tra streetwear e high fashion. I prezzi sono ben lontani da quelli popolari dello streetwear e ricercano i loro punti vendita mirando il negozio vincente. I punti cardini delle collezioni sono infatti t-shirt e felpe con cappuccio e girocollo, a cui si affiancano giubbini, giacche in jeans, classici pantaloni cargo e un intero campionario di matrice street.

Thom Browne:

Y-3:

Givenchy:

E alla fine arriviamo a lui..Balmain. Colui che per me rimane sempre unico e solo. So che i look scelti non sono il massimo della sobrietà e so che guardandoli il pensiero machicazzovaingiroconciatocosì è sovrano più che mai ma qui lo dico e qui lo nego, a me un ragazzo vestito così mi piacerebbe eccome! E quelle poche uscite da donna? Parliamone!

Vi do il tempo di digerire tutta questa diversità e colore e ci risentiamo tra qualche giorno!
Intanto, buona settimana 🙂

FASHION WEEK BESTIES PT.4

Ve l’avevo detto, lo faccio.
Sono tornata con i miei preferiti di questa Paris Fashion Week (che è interminabile fra l’altro, ma non posso aspettare le 15.30 per Miu Miu quindi avrà un post a sè :D) e stavolta ce ne sono davvero tantiiissimi nonostante la mia selezione sia stata molto accurata. Non vi dico infatti, a furia di scorrere tra le passerelle, che voglia infinita di shopping -e di disegnare- mi sia venuta ma visto che tra poco si avvicina il mio compleanno, direi che qualcuno si può anche iniziare a muovere per regalarmi qualcosa della mia wishlist no?
Prima di mostrarvi tutte le foto salvate però, vorrei approfittare per fare -anche se in ritardo- un augurio enorme a tutte le donne per la giornata di ieri.
Inutile star qui a dire quanto siamo magnifiche,formidabili,versatili,forti e soprattutto multitasking. Piuttosto fermiamoci un attimo a pensare al fatto che siamo il motore del mondo e che questo purtroppo non sempre viene apprezzato nel modo giusto e che sempre più spesso ci sono donne maltrattate, non rispettate, menate, stuprate, uccise.
Lungi da me fare moralismi ma inviterei tutti questi emeriti coglioni a farsi un esame di coscienza e realizzare quanto fanno schifo e soprattutto inviterei tutte le donne ad amarsi, a non concedersi con la facilità con cui presti un fazzoletto a qualcuno e ad avere un minimo di amor proprio e di rispetto verso sè stesse.

Quindi smettiamola di infamarci a vicenda e anzi, uniamoci contro il mondo intero e facciamo sentire la nostra voce a tutti quei poveracci che con 37 sono a letto agonizzanti in prossimità di morte e ricordiamogli che noi patiamo le sofferenze del mondo ogni giorno del mese senza dire a!

Ma ora veniamo a noi, siete curiosi di vedere la mia selezione di queste ultime sfilate?
Premetto che di alcuni avrei scelto tutto e che come al solito ho avuto grandi sorprese da alcuni designer e parecchie delusioni da altre, ma rimane comunque il fatto che i miei pilastri non mi deludono mai 😀

Acne: (li voglio tutti e 3!)

 

Hussein Chalayan: (vogliamo parlare della genialata di mettere le extension come orecchini? ho amato dal primo istante!)

Junya Watanabe:

Yohji Yamamoto: (best make up ever)

Giambattista Valli: (completamente diversa da Giamba ma bellissima anche questa!)

Kenzo:

Elie Saab: (mai calcolato, questa passerella è stata una piacevolissima novità. Avrei salvato tutte le uscite ma mi sono trattenuta. Inutile dire che metterei tutto <3)

Stella McCartney:

Louis Vuitton:

Christian Dior:

Valentino:

Chanel: (senza Cara non è più la stessa cosa ma Karl, come posso non amarti?)

E ora veniamo con la mia top three nella quale non mi sento di mettere nessuno più in alto dell’altro quindi viaggiano a pari merito le mie icone con la I maiuscola della moda.

Haider Hackermann:

Givenchy: (stavolta un pò troppo “stamposo” per i miei gusti, ma impeccabile come sempre)

Saint Laurent: (giuro dovevano bloccarmi la mano perchè stavo salvando ogni immagine come una forsennata! Trovo incredibile quanto pur essendo totalmente 80’s sia così attuale e moderno.)

Credo di non aver tralasciato nulla! Anche grazie a questi post sarete riusciti a capire qualcosina in più di me e dei miei gusti, chi mi conosce invece probabilmente avrà avuto un qualche scompenso perchè da me non si sarebbe sicuramente aspettato qualcosa dei look scelti ma che devo dirvi? Dovreste saperlo che sono una novità continua :D!