Fashion Week Besties pt1

Se dovessi fare un rapido resoconto della settimana, potrei racchiudere il tutto dicendo che Milano è intasata dalle blogger e io ieri ho ben deciso di farmi cadere addosso una parete in cartongesso e ora sono in giro col collare, mi drogo di arnica e passerò le mie giornate a cucinare dato che sono obbligata a rimanere in casa.
Note positive: niente lavoro, sveglia tardi, relax assicurato, film come se piovesse.
Note negative: dolore infernale al braccio, giornate più lunghe che mai, sembianze di una mummia.
(Che belli non sono i miei occhiali presi all’eastmarket settimana scorsa?)

Processed with VSCOcam with f2 preset

Siamo invasi dalle sfilate da una decina di giorni, prima New York poi Londra e ora è il turno della città in cui risiedo e ho avuto tante certezze dagli stilisti che amo ma anche tante sorprese da grandi marchi da cui non mi aspettavo nulla. Purtroppo però è il periodo che odio di più durante l’anno dato che Milano si riempie di persone invasate che pur di farsi fotografare si mettono in mezzo alla strada con look improbabili e outfit mezzi estivi nonostante fuori facciano 3 gradi e giuro che vorrei tanto essere nella testa di questi rincoglioniti per capire che je dice il cervello. Ma soprattutto vorrei davvero mettermi lì a tavolino con tutti questi geniacci del male e spiegar loro che partecipare a una sfilata o farsi immortalare tra una via e l’altra non significa far parte del fashion system e vorrei con tutto il cuore che li sbattessero dentro un ufficio per fargli capire quello che c’è dietro, a quanto ci si faccia il culo e a quanto impegno c’è per tirar fuori una collezione e che loro, lì dentro, non durerebbero nemmeno 30 secondi.
Ma tralasciamo le polemiche di una povera fashion designer malcagata e incattivita col mondo e veniamo ai miei look preferiti di questa fall 2016.
Ovviamente in prima posizione c’è l’unico e solo Alexander McQueen.

Avrei messo tutta la collezione perchè non c’è stato un solo look che mi abbia fatto anche solo pensare “no” ma ho selezionato i miei preferiti in assoluto.
Segue con mia grande sorpresa Rodarte, un brand per cui provo spesso sentimenti contrastanti dato che o è amore profondo oppure il nulla assoluto. E per questa stagione, senza ombra di dubbio, amore più che profondo.

Tre dei miei preferiti, Prada, Costume National di cui ho avuto anche la fortuna di vedere qualcuno di questi pezzi scattati in studio settimana scorsa e vi assicuro che sono veramente WOW ❤ e Fendi.

Nonostante io non sia mai stata un’amante di questo super brand internazionale che molti ci invidiano ma di cui ho visto anche il museo inaugurato non da molto a Firenze, viene Gucci. Ammetto che da quando Alessandro Michele ha preso in mano la direzione artistica, ogni sfilata è una vera e propria novità, ricca di capi fantastici e con uno styling impeccabile. Anche qui ho dovuto fare una selezione veramente ridotta rispetto a tutti quelli che mi sono piaciuti e su 71 uscite, giuro che ce n’erano parecchi.

Lascio per ultimo, in attesa delle prossime sfilate ma sopratutto di Parigi, il mio grande amore insieme a McQueen e Owens -ti aspetto con ansia Rick!- Gareth Pugh che anche se inizialmente ho stentato a riconoscere, è sempre e comunque un piacere per i miei occhi ❤

Sto già raccogliendo altre immagini dei miei preferiti quindi rimanete sintonizzati per vedere cosa promuovo a pieni voti e buon weekend a tutti!

Sales and chocolate.

Cos’è che dicevo nel post precedente?
Ah si, che dovevo impegnarmi al massimo per rimettermi in forma, tornare tonica, concentrarmi al 100% sull’alimentazione e sul mio fisico. Forse non avevo calcolato però che ieri era la giornata in cui il mondo ti tempesta di dolci che fuoriescono dalle calze delle befane come se non ci fosse un domani. Quindi ora mi trovo qui a scrivere questo post in ufficio mentre sgranocchio Mikado e allo stesso tempo penso al mio prossimo acquisto da fare, ovvero un pacchetto “Healthy” in cui sono racchiuse proteine da sciogliere in acqua, pillole multivitaminiche e bruciagrassi.
Ora, non ho mai creduto profondamente all’effettiva efficacia di questi prodotti ma questa volta mi sento abbastanza fiduciosa quindi dopo i miei primi 45 giorni vi farò sapere com’è andata. Tentar non nuoce no?

By the way, come sono andati i primi giorni di saldi?
Io una delusione A T O M I C A. Confidavo nel mio consueto bottino e invece assolutamente nulla se non un pantalone di un pigiama e due slip quindi spero di rifarmi sabato perchè così non va! Nonostante abbia un budget davvero limitato ho adocchiato molti/troppi pezzi in negozi sparsi e devo riuscire a conquistarli a tutti i costi e se lo shopping reale non mi darà soddisfazioni conterò sul mio caro e fidato ASOS. L’unico che mi da sempre grandi emozioni, un passatempo divertente in momenti di noia e fonte di grande ispirazione per chi, come me, lavora nell’e-commerce.

Devo dire però che nonostante questo inizio di sconti non sia stato del tutto favorevole, mi ero già rasserenata portando a casa qualcosina nei giorni passati. Al rientro dal weekend in Toscana infatti, il mio amorevole fidanzato mi ha portato al The Mall, un supermega outlet situato in provincia di Firenze –di cui non sapevo assolutamente l’esistenza se non fosse stato per la coda immensa fatta per andare a Roma il 23 Dicembre in cui siamo stati costretti, dopo la previsione di passare 7 ore piantati in autostrada, a uscire a Barberino del Mugello e fare statali su statali e provinciali su provinciali– disposto a mò di mini paesino in cui regnano sovrani i grandi marchi. Ricordo di aver avuto come un miraggio nel momento in cui l’ho visto : immaginate di essere in macchina in mezzo a delle stradine buie ed isolate in cui il limite massimo è di 70 km/h e accorgervi in lontananza di una scritta gigante che padroneggia sul paesaggio e illumina d’immenso tutto il paesaggio circostante. Il primo negozio avvistato è stato Prada, ma sono seguiti Gucci, Moncler e tanti altri. E’ bastato solo uno sguardo per far capire al mio ragazzo che quel posto sarebbe dovuto esser mio e infatti mi ha accontentato al rientro dalla vacanza portandomici, ma alla sola condizione di sbrigarmi a fare il tutto in 1h e mezza. Se credete sia impossibile, basta fare una piccola valutazione su quanto budget hai a disposizione. E’ stato infatti più facile del previsto in quanto, dopo aver fatto il primo giro da Moschino ed essendomi resa conto di potermi permettere ben poco, ho puntato solo ed esclusivamente un altro negozio e cioè l’unico che mi interessava realmente: McQ <3.
La seconda linea di Alexander McQueen, più alla portata di tutti (tecnicamente dovrebbe essere così, poi ovviamente è tutto da valutare), al cui interno c’era anche Stella McCartney. Ed ecco quindi che in venti minuti al massimo sono riuscita a conquistare una t-shirt a maniche corte con il front di pelle lucida color bronzo e un paio di scarpe di Stella alla modica cifra di 50€. Ebbene si, non avete letto male! La prima botta di culo dell’anno (capace anche l’unica), super promo su quelle calzature e strano ma vero c’era perfino il mio numero!
So di non essere l’unica ad avere un problema con le scarpe dato che in quanto donna sono destinata a esserne una vera e propria vittima, ma credo di essermi superata in questo mese visto che ridendo e scherzando ne ho comprate la bellezza di 4 paia quindi misà che è giunto il momento di darsi una calmata e puntare a qualcosa che mi serve veramente 😀 (anche perchè sennò rischio non solo il linciaggio ma anche di essere cacciata di casa)
Tant’è infatti me ne aspettavano un paio super nuove dentro un bel pacco bianco e nero di Asos arrivate settimana scorsa ma ordinate prima di Natale! Purtroppo non sono riuscita a fotografare nulla di tutto questo elenco e tantomeno il fantastico regalo dei miei genitori ma mi rifarò nel weekend, promesso (:

Nel mentre, giusto per non lasciarvi senza nemmeno un’immagine, vi riporto di seguito  uno scatto fatto mentre ero a Roma di uno dei colossi della città ristrutturato nell’ultimo anno grazie al finanziamento di Fendi che ha reso questo monumento ancora più bello e insieme a tutte le altre meraviglie di Roma invidiate da tutto il mondo ❤

Processed with VSCOcam with g3 preset

Non è incantevole?