WELCOME FEBRUARY!

Ebbene si, Gennaio è finito e si è portato con se le belle giornate.
Febbraio è iniziato da tre giorni e :
– stamattina apro gli occhi e intravedo la notizia che Riccardo Tisci lascia Givenchy.
SORRY WHAT?
– l’allenamento di ieri mi ha ucciso la schiena e sono mezza sbilenca.
-non smette piu di fare un tempo indecente a base di pioggerellina fastidiossima, ondate di vento e veri e propri diluvi come quello di stamattina.
Inutile dire che queste condizioni climatiche non aiutano la mia sveglia mattutina e anzi, facilitano il mio sonno profondo sotto il piumone all day long soprattutto quando apri gli occhi, ti giri, e il tuo ragazzo è vicino a te che se la ronfa.
Ben mi sta per tutte le mattine che capita il contrario.

Oltre all’immensa voglia di dormire, mi trascino dietro -in maniera più che costante- quella di viaggiare. Sono abbastanza sicura che dipenda anche dal fatto che 364 giorni fa avevo i bagagli pronti per un’altra avventura a Londra e non ci posso credere che sia passato già un anno da quando ho messo piede di nuovo nella città dei miei sogni.
Una volta tanto però la fortuna è dalla mia parte e devo aspettare solo un altro mesetto all’incirca per poter finalmente cancellare dalla lista un’altra delle città che ho sempre voluto visitare, e cioè Amsterdam.
Vietato pensare che è una meta che bramo da tanto solo per i coffee shop!
Risultati immagini per giucas casella amsterdam

Anzi, più consigli avete su posti da visitare, ristoranti, bar, negozi e quant’altro più li accolgo a braccia aperte!

Ma mentre mi preparo ad affrontare questo venerdi che abbraccia un weekend pieno di ricordi e qualche spiraglio di luce che entra dalle finestre del mio ufficio, vi lascio con degli scatti di una giornata particolarmente soleggiata, un paio di weekend fa, in cui mi stavo cagando sotto dal freddo ma sfoggiavo alcuni acquisti nuovi, qualche furto e un look che è indubbiamente mio al 100%.

img_0526Processed with VSCO with hb2 presetimg_0523

Total look Zara tranne la t-shirt rubata al mio amorevole boyfriend, quando aveva l’indole metallara da Gods Of Metal 😀

Thanksgiving and Black Friday

Anche se siamo in Italia inutile negare che ci sentiamo terribilmente attaccati ai nostri cugini americani sotto qualsiasi punto di vista. Abbiamo iniziato divorando hamburger di McDonalds per diventare schizzinosi e preferirne quelli gourmet, conosciamo più slang americani che nemmeno dialetti italiani, abbiamo deciso di fare nostro persino il bruch e guai a chi ci tocca i pancakes per colazione. Cheesecakes e Red Velvet spopolano tra le pasticcerie e non vediamo l’ora, quando usciamo dall’Italia, di andare da Starbucks per andare in giro col bicchiere fumante pieno di qualche schifezza ben lontana dal nostro caffè con su scritto a pennarello il nostro nome per imitare i newyorkesi dell’Upper East Side. Conosciamo tutti i gossip sulle star di Hollywood e aggrottiamo le sopracciglia quando ci parlano di qualche presunto nome famoso nostrano, le radio sono invase da artisti lontani da noi anni luce e ci dimentichiamo di apprezzare quello che in realtà dovrebbe circondarci quotidianamente e, senza nasconderci dietro un dito, ci siamo dispiaciuti tanto quanto loro per la vittoria di Trump.

Insomma l’America, purtroppo o per fortuna, è ormai la nostra seconda nazionalità.
Ed ecco perchè oggi rivolgiamo ancora di più un grande pensiero oltre ai poveri tacchini, pasto principale della giornata, a tutti gli uazzamerican che, proprio come si vede nei migliori film/serie tv, stanno festeggiando un grande giorno per il paese a stelle e strisce e cioè il Thanksgiving (per italianizzarlo, Giorno del Ringraziamento). So che molti di voi sanno di cosa stiamo parlando ma sono abbastanza certa che altrettanti si staranno ancora chiedendo “ma che cazzo è sto giorno del ringraziamento?”.
Per cui papà, mamma, non temete che ora vi spiego finalmente tutto quanto.

“Ogni quarto giovedì di novembre, sul suolo americano si celebra la festa in assoluto più emblematica per il popolo americano: il giorno del Ringraziamento.
L’origine di questa tradizione risale a quasi 400 anni fa, quando nel 1621 coloni e indiani in Massachusetts si riunirono intorno a un tavolo con l’intento di ringraziare il Signore per il buon raccolto d’autunno. Questa unione di spirito e intenti tra fazioni opposte, lo sforzo di trovare un punto d’incontro per ottenere il bene comune, sono diventati simbolici.
Nel 1863, durante la guerra di secessione, il Presidente Lincoln ne proclamò ufficialmente la celebrazione facendo diventare il Thanksgiving una ricorrenza annuale. Durante il Ringraziamento i commensali non sono solo i parenti, come spesso accade a Natale; ci si riunisce ad amici vicini e lontani, si aprono le porte di casa a colleghi e vicinato.”

Non c’è un vero e proprio corrispondente italiano, soprattutto perchè diciamocelo..noi non siamo abituati a ringraziare quasi mai. Il giorno del Ringraziamento però oltre a essere una vera e propria tradizione in America, è qualcosa da cui dovremmo prendere spunto tutti quanti e anche se noi siamo soliti fare grandi pranzi il sabato o la domenica, impariamo da questa festa a donare grazie.

Un’altra cosa da non sottovalutare è che questa tradizione ne precede un’altra. O meglio, precede un evento che nasce anch’esso in America proprio a seguire il Thanksgiving ma che abbiamo adottato con grande piacere da parte di tutti, soprattutto mio, anche noi abitanti dello stivale. Ebbene si, sto parlando ovviamente del Black Friday. Risultati immagini per black friday
La sua storia ve l’ho già raccontata l’anno scorso e non starò qui a ripeterla da capo ancora una volta ma mi rivolto a tutti gli amanti dello shopping: vi basti sapere che è un giorno a caso della fine di Novembre in cui i negozianti scontano fino al 50% la collezione in vendita. Presente quando fanno le inaugurazioni di qualche attività gastronomica e regalano il cibo e la gente si ammassa pe magna gratis o quando aprono i buffet agli aperitivi? Ecco, le situazioni che si creano fuori dai colossi americani durante il Venerdì Nero (ve l’ho tradotto papale papale eh) sono praticamente casi simili ma estremizzati al massimo e negli ultimi anni tutti si stanno convertendo e partecipando a quest’iniziativa americana proponendoci sconti che vanno dal 20% in su.
Io ho già preparato le wishlist nei miei siti fidati/preferiti quindi dato che oggi mi sento magnanima perchè mancano solo 30 giorni alla Vigilia di Natale, vi elencherò qui qualche sito consigliato dove navigare domani durante questo fiorente giorno di promozioni.

AMAZON : Conosciuto ormai da grandi e piccini, da quando ha deciso di creare il dash button si è conquistato un posto nel cuore di tutti dato che con un solo click su questa macchinetta (senza nemmeno il bisogno di connetterti al sito) puoi comprare dal detersivo della lavatrice ai preservativi. Non offre un codice sconto ma seleziona una serie di prodotti da scontare, nuovi ogni 5 minuti. Per non perdervi nulla rimanete sintonizzati e approfittate di qualcuno di questi per fare bella figura sui regali di Natale!

ZALANDO : preparatevi ad accogliere il corriere tra mille urla proprio come nella pubblicità! Si sono già presi la briga di selezionare tra capi della vecchia e nuova collezione alcuni scontati del 20%. Qui il link diretto alla promozione :
https://www.zalando.it/black-friday/

ASOS : Poi dite che non lo dovrei amare. Con il coupon “gogogo” offrono uno sconto del 20% sia sui prodotti già scontati sia su quelli nuovi. Non fatevelo scappare!

SHEABBIGLIAMENTO : scoperto non da molto ma essenziale per quei capi speciali nel mio guardaroba! Codice sconto : BLACK30

PUBLICDESIRE: Anche lui scoperto non da molto ma ha delle scarpe particolari, comode e a prezzi decisamente nella norma. In più per questa ricorrenza offre uno sconto del 30% inserendo il codice CYBER30. Giusto per sapervi indirizzare, vi dico che il numero corrisponde sempre a quello reale.

FOREVER21: Il 30% sembra essere lo sconto più gettonato! Anche qui ci regalano un bellissimo coupon, EXTRA30 su tutto quanto. E fidatevi, i prezzi sono già parzialmente ridicoli!!

NOPERFECT.EU: Anche loro scelgono il 30% sulla loro collezione. Per quelli un pò punkettari alternativi come me vi basta un solo click!

ANIYEBY: per imitare le sorelle Valli su Instagram e sfoggiare qualche abito precedentemente indossato da loro non lasciatevi scappare a s s o l u t a m e n t e gli sconti del 30%, valido solo per la giornata di domani!

NAKDFASHION: sempre per non essere da meno alle Influencer di Instagram,  scegliete questo weekend per comprare su questo sito super super fashion usando il codice BLACKWEEKEND per avere il 25% di sconto su tutti gli articoli!

E a questo punto non mi resta che dirvi, carte di credito alla mano e buono shopping!!

 

Back to Black

Purtroppo -o per fortuna- siamo giunti all’ennesimo lunedì del mese in cui il risveglio è traumatico dopo un weekend passato a non fare assolutamente nulla se non oziare a casa e spaccarsi di Sky, ora che finalmente anche io ce l’ho.
L’unico punto a favore, e giusto perchè ne voglio davvero trovare uno, è che si sta avvicinando il Natale e le mie mille partenze per tornare a casina. Manca meno di un mese, le vie e le vetrine stanno iniziando a riempirsi di luci e probabilmente dovrei anche iniziare a pensare ai regali da fare ma finchè non scatta Dicembre rimane solo un’ipotesi.

Intanto Novembre continua a passare tra compleanni, giornate uggiose, freddo, gambe che non smettono di prudere e rimedi per risolvere lontani anni luce, svendite -e grandi affari- ,voglia di non fare niente, organizzazioni infinite delle settimane e mesi a venire e countdown. La voglia di partire e visitare/scoprire posti nuovi si è oramai insediata dentro di me e non si sposta nemmeno se la tirano su con la gru..non vedo l’ora arrivino quei mesi che sembrano così lontani ma allo stesso tempo già lo so che quelli che distano passeranno velocissimi, o almeno lo spero.
Mese di collaborazioni dato che dopo Kenzo/H&M, sabato ha esordito Jean Paul Gaultier for OVS e mi dispiace deludervi ma per questa non ero molto entusiasta, soprattutto dopo aver visto i prezzi. Mese di finale della serie rivelazione dell’anno e ovviamente parliamo di Jude Law nei panni di Pio XIII in “The Young Pope”. Mese del Black Friday -prossimo venerdì- e quindi, come dice il nome stesso, mese del BLACK.
Anche se negli ultimi post mi avete vista cambiare colori come se non ci fosse un domani passando dal rosa, meravigliosa new entry nel mio guardaroba, al giallo, color cammello e così via non potevate mica aspettarvi che sarebbe durata a lungo. E quindi eccolo qui, un  grande ritorno al mio colore, l’unico che mi identifica davvero specialmente d’inverno quando il clima è inevitabilmente una merda e il mio umore uguale, di conseguenza.

Ne approfitto anche per mostrarvi uno dei miei nuovi acquisti, che avevo adocchiato online e che stranamente sono riuscita a trovare in negozio. Sarà che è da questa primavera mi sono fissata coi capispalla, sarà che ultimamente ne fanno sempre di fighissimi, io non lo so. Fatto sta che lui non potevo di certo lasciarmelo sfuggire!

Processed with VSCO with hb2 presetProcessed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Jacket/Dress/Necklaces : Bershka
T-shirt: Zara

PURPLE RAIN

E niente, sono reduce da un weekend meraviglioso, tanto soleggiato da sembrare quasi primaverile, da spupazzamenti vari, amiche, nipoti, fratelli, cugine.
E poi invece torni qui -già parzialmente depresso- e trovi lo stesso, identico cielo grigio di sempre. Quello che guardi fuori dalla finestra e inevitabilmente piovono cristoni e santi nella tua mente perchè se non c’è il sole non puoi nemmeno pensare di affrontare in maniera positiva una giornata, di indossare abiti colorati e il tuo mood in un attimo si fonde con il clima diventando anch’esso buio e cupo.

Fortuna vuole però che siamo già a mercoledi, giorno di scavallamento settimanale, e nonostante tutto le cose potrebbero andare peggio. Domani ci si allena, c’è X-factor, poi è venerdi e finalmente un altro weekend e manca sempre di meno al mio fine settimana a Berlino. Più passano i giorni più non posso fare a meno di pensare a quanto freddo patirò, alla carrellata infinita di bretzel che come noccioline si faranno spazio nel mio stomaco e a quanti posti belli e nuovi vedrò! L’unica pecca è che dovrò vestirmi tipo omino michelin e quindi qualsiasi foto farò avrò le sembianze di un lottatore di sumo e quindi non potrò sfoggiare nessuno dei miei nuovi acquisti comprese le scarpe che sto aspettando da Public Desire, acquistate un mese fa ma arrivate in stock solo sabato.

Comunque, tornando a noi, oggi in pausa io e Diana avevamo programmato di andare in giro a scattare dato che le previsioni in realtà promettevano tutt’altro quindi l’outfit che mi ero preparata per la giornata era totalmente diverso rispetto a quello che vedrete ma non appena mi sono svegliata ho pensato “no, devo vestirmi proprio come la giornata desidera” e così cambio repentino e tadà! Questo è quello che ne è venuto fuori, un quasi total black stile famiglia Addams che non sbaglia mai MA la vera novità che andrete a vedere è il tocco di colore sui miei capelli che ho deciso di fare sabato dalla parrucchiera dopo anni che non facevo pazzie adolescenziali sulla mia povera testa. Devo dire che ci è voluto un sacco con paure annesse tipo “devo decolorare aiuto perderò tutti i capelli” misto a “non è che sembrerò avril lavigne dei poveri” ma una volta finito il tutto il risultato mi è piaciuto da morire!!

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Dress: Asos

Contrasting Details

Purtroppo non posso ancora annunciare la notiziona di cui vorrei tanto parlarvi che ho ricevuto a fine 2015 ma appena avrò il permesso ve la spiattellerò..fatto sta che sono al settimo cielo! Poi, Londra si avvicina (si lo so vi ho triturato le palle ma non posso farci nulla) e così anche la mia mamma, Gennaio si sta finalmente degnando di finire e la primavera è praticamente dietro l’angolo. Questo vuol dire che manca poco anche al mio compleanno e onestamente il pensiero di compiere 27 anni non è che mi renda proprio entusiasta..
Stamattina -nonostante fuori sia tutto molto grigio- mi sono svegliata con un’insensata voglia di arrivare a giugno solo per poter gustare la salsedine tra i capelli ogni weekend,spalmarmi a mo di 4 di bastoni sulla spiaggia e rosolare per bene tra i granelli di sabbia cosparsa da olio johnson.
Almeno..questo è quello che viaggiava nella mia testa dato che poi, di fatto, il mio aspetto dice tutt’altro. Probabilmente incitata dal fatto che il nero snellisce e dalle temperature non proprio consoni all’outfit scelto ieri sera (si, scelgo cosa mettermi prima di andare a letto perchè la mattina non ho capacità mentali se non quello di accendere i fornelli per far salire il caffè) la mia scelta è ricaduta su un tubino nero a costine di h&m e su accessori tutt’altro che colorati ma in realtà sono i simboli che mi rappresentano al meglio (si vede che sto in fissa con gli anelli?) MA vale dire in questo caso che sono i dettagli a fare la differenza. Infatti ci sono i miei mille bracciali di cruciani da cui non mi separo un singolo istante a vivacizzare un pò tutto insieme al bianco ottico scelto come colore per le mie unghie questa settimana. Per non tralasciare poi i miei colorful tattoos che però non ho ancora avuto modo di mostrarvi tutti. Avrete potuto vedere qualcosa qui e là in qualche foto pubblicata nei post precedenti ma sicuramente arriverà anche il loro momento -d’altronde con l’arrivo del caldo inizia il loro momento di gloria e di esposizione al resto del mondo- in cui posterò ognuno di loro con il rispettivo significato.
Processed with VSCOcam with c1 preset

Ma cambiando argomento, non vedo l’ora arrivi lo stipendio solo per poter fare il finalmente tanto atteso ordine su Asos dato che nell’attesa sto accumulando oggetti su oggetti nella wishlist -che praticamente sta per implodere-.
Come già detto, devo tenermi parca e buona per tutto quello che vorrò prendere a Londra, ma di questi prodotti adocchiati non posso proprio fare a meno..ve li mostro qui!
Senza titolo-2

Pantaloncini in velluto con motivo big dots.

Senza titolo-4

Gonna longuette a portafoglio in pelliccia, troppo cool, troppo figa.(Spero solo non pronunci ancora di più i miei fianchi già abbastanza importanti)

Senza titolo-1

T-shirt in cotone stampata. Comoda e soprattutto versatile.

Senza titolo-3

Pantalone al ginocchio con motivo damascato. Stupendo con un tacco ma perchè non provare anche con una stringata?

 

Che ne dite, aspetto venerdì e procedo con l’ok? 😉

 

Black Friday

Per tutti quelli che si stavano chiedendo dove fossi finita, eccomi di nuovo qui. Sono state giornate particolarmente impegnate e impegnative, cariche di lavoro, stress e stanchezza.
Quello che mi ci vorrebbe davvero ora è una luuunga pausa, ma temo che dovrò aspettare un’altra settimana per respirare dei giorni di libertà nel weekend. Sono così emozionata di andare ai mercatini di Natale che non avete idea ❤ mi entusiasmo con poco lo so, ma quando affronto una cosa per la prima volta ho l’adrenalina a duemila! L’unica cosa che mi scoraggia sono le previsioni molto fredde quindi, come dico ogni volta, chi può dirlo se mai ritornerò viva da quest’esperienza!

Ma tornando a oggi, come tutti saprete e come l’intero web annuncia da giorni, è il tanto atteso black friday! Sconti dappertutto, scorrere la bacheca di instagram è un semi suicidio dato che vorrei comprare qualsiasi tipo di cosa ma questo black friday non va pari passo con l’arrivo dello stipendio quindi purtroppo (o per fortuna per il mio armadio e il mio ragazzo) per oggi non si spende.
Ma voi sapete cos’è il black friday? Io l’ho scoperto un paio di anni fa grazie al tuttologo Wikipedia che ci dice :

Si tratta di un giorno, per quanto non festivo, particolarmente importante sotto l’aspetto commerciale, poiché costituisce un valido indicatore sia sulla predisposizione agli acquisti, sia indirettamente sulla capacità di spesa dei consumatori statunitensi tanto da essere attentamente osservato e atteso dagli analisti finanziari e dagli ambienti borsistici statunitensi ed internazionali. Il Black Friday è solitamente seguito dal Cyber Monday, il primo lunedì successivo al venerdì nero: è un lunedì di grandi sconti relativi a prodotti di elettronica. Il Cyber Monday rappresenta la risposta dell’e-commerce al venerdì nero ed è caratterizzato da una massiccia offerta di ribassi esclusivamente online.”

E questa tradizione americana, come molte altre, è arrivata anche in Europa fino a spopolare persino in Italia..e la cosa che più mi piace è che ci sia di mezzo il nome black.
Come avrete potuto intuire sono un’amante del nero in tutte le sue non sfumature. Questo non colore, insieme al bianco, è  in assoluto la miglior risposta in qualsiasi ambito, dal fashion all’interior design, riuscendo a contraddistinguersi per la sua eleganza innata.
Grazie alla grande rivalutazione che è stata data negli ultimi anni all’ambito gastronomico, è diventato di fondamentale importanza anche negli impiattamenti e nella realizzazione dei piatti stessi. Basti pensare a quanto, ultimamente, sia in voga il pane nero (al carbone vegetale), il riso nero (venere), il nero di seppia, o qualsiasi dolce e piatto realizzato con il re degli ingredienti, il cioccolato. E come non citare la bevanda più amata dagli italiani? La coca cola penserete voi, e invece no! IL CAFFE’. Quanti di voi passano le loro colazioni di fronte a un buon caffè fumante e gustandolo pensano quanto sia buono?

buona

Adatto alla colazione, a metà mattinata, dopo pranzo, per merenda, dopo cena. Adatto come scusa per incontrarsi con qualcuno, adatto per rifarsi la bocca, per risollevare il morale e per accompagnare un’ottima merenda come questa.

Invece di dedicarlo solamente allo shopping, decidiamo noi come interpretare questo black friday! Io lo reinvento così, con il caffè 🙂 e voi?

picture by: Alessandra DeFeudis