WISHLIST OF MY DREAMS

Cerco di ritagliarmi qualche momento per me stessa e tiro finalmente un sospiro di sollievo all’idea che oggi è l’ultimo giorno di Gennaio, che finisce proprio come è iniziato. “La nebbia agli irti colli piovigginando sale” diceva Carducci e nonostante l’abbia scritta a Dicembre, sono certa che dentro di lui pensava fosse Gennaio.

Sono invasa da mail, pacchi destinati a me -e purtroppo non si tratta di shopping personale anche se me lo meriterei-, planning infiniti e nuvoloni sopra la testa e un sonno perpetuo. L’unica nota positiva che trovo è che tra un mesetto finalmente inizieranno i miei weekend fuori porta e sono pronta alla scoperta di nuove città!
Alle mie wishlist dei miei e-commerce preferiti continuano ad aggiungersi prodotti su prodotti e una finestra sui siti di low cost è sempre aperta così da approfittare di qualsiasi occasione last minute per poter evadere dal grigio di questa città. Sono tantissime le mete previste nella mia testa e ancor di più i soldi che mi mancano, ma vedrò di ottimizzare.

E mentre oggi il grigio uniforma cielo, paesaggi, palazzi e quant’altro, io vedo di illuminare un pò la giornata con queste meraviglie che sono arrivate la scorsa settimana per uno shooting e inutile dire che hanno catturato il mio cuore impossessandosene.
E quindi come non approfittarne per fare qualche scatto direttamente in studio? Circondata da prodotti di Lanvin, Gucci, YS, stavo praticamente impazzendo e sembrava di sognare ad occhi aperti, figuriamoci a prenderli in mano!

Processed with VSCO with c1 presetimg_0483Processed with VSCO with c1 preset

Living in a Fairytale

Niente di nuovo dallo scorso post, se non sempre più voglia di spaccare nasi sugli angoli dei tavoli ai vari rompipalle che mi riempiono le giornate di odio e scleri.
Probabilmente anche il fatto che non faccio shopping da un pò mi sta facendo sclerare come se non ci fosse un domani e non vedo l’ora di farmi trattare domani dall’osteopata che sentirà tutta la mia rigidità nei suoi massaggi e so  già che tornerò piena di lividi.

Comunque, tralasciando la mia disperazione e lasciandoci alle spalle la MFW, vi annuncio con piacere che gli stilisti se ne sono sbattuti dei miei acciacchi e nervi tesi e hanno continuato a sfilare all’impazzata. Sono stati tanti i grandissimi marchi che hanno già mostrato le loro creazioni nelle passerelle dell’Haute Couture e io mi sono totalmente innamorata di alcuni pezzi, che mi hanno catapultata nel mondo delle favole in un attimo. Abiti lunghi, pomposi, importanti, fiabeschi che si affiancano a lunghezze e trasparenze meravigliose da gran galà e red carpet di spessore.
Strass, swarovsky, ricami impreziositi da perle e fili di seta e tutto ciò che si può desiderare senza tralasciare però qualche eccesso e/o stravaganza, proprio come piace a me.
Mi piacerebbe poter dire “un giorno avrò anche io un abito così” ma onestamente, a chi la do a bere? Non ci credo io in primis!

Elie Saab:
per una mondo incantato.

Giambattista Valli:

Valentino: 
trasparenze e morbidezze

Francesco Scognamiglio:

Maison Martin Margiela:
my love for black is endless.

Iris Van Herpen:
e via verso l’avanguardia

Jean Paul Gaultier:
e un grande ritorno al pieno degli anni 80/90, alla sigla di Beautiful, ai primi look di Madonna e ai migliori outfit di Brenda e Kelly. Sarò nostalgica ma amo!

FALL 2017 – MENSWEAR

Sempre per la famosa serie “non ho tempo nemmeno di respirare”.
Le giornate volano alle mie spalle senza che me ne accorga e arrivano le 23 e io sono già in catalessi sul divano. Non vedo l’ora di poter respirare un briciolo di libertà, e onestamente non manca nemmeno troppo, e  voglio davvero che finisca questa settimana in fretta, per poter iniziare a fare davvero un paio di progetti in quella che viene.
Per fortuna Gennaio è quasi finito e posso dire addio a uno dei mesi che più odio per rivederci il prossimo anno, e poter dare una parvenza di benvenuto a Febbraio che però non inizierà bene come fece l’anno scorso con un meraviglioso weekend a Londra.
Insomma, MAINAGIOIA.

Vorrei veramente potervi raccontare qualcosa in più ma x ora mi limito a condividere con voi i miei look preferiti di queste passerelle maschili che, strano ma vero, ho avuto persino il tempo di guardare!

Versace:

Dsquared:

Louis Vuitton x Supreme: (AMO!)

Givenchy (AMO SEMPRE E COMUNQUE):

Fendi:

Hackermann:

BALMAIN: sempre lui, sempre per ultimo, sempre il migliore.

“NO”

Non c’è nulla di più adatto di questo titolo per iniziare il post.
Settimana di impegni, sbatti e sciagura pura, non trovo nemmeno il tempo di respirare e tutto d’un tratto è già giovedì. Ok che voglio che gennaio finisca ma a quanto pare non mi bastano più 24 ore, ne servirebbero 36 di cui 12 solo di sonno.
Dopo un weekend passato tra stanchezza, freddo, mercato, nuovi acquisti (niente raga, finalmente ho un nuovo mac, non ci avrei mai piu sperato!), inizio della fashion week, arriva lunedì. E credetemi se vi dico che ero talmente impegnata e stanca che non ho nemmeno accusato i sintomi di tristezza e depressione che avrebbe dovuto portare questo fatidico “blue monday“. Si perchè a quanto pare agli americani piace na cifra dare i colori ai giorni quindi dopo il black friday mo è venuta fuori sta storia del lunedì blu. E che è?
Pare che il terzo lunedì di gennaio sia il giorno più triste dell’anno in cui ci si mette a riflettere sull’anno appena iniziato, si fanno due conti in tasca e si realizza che non c’abbiamo na lira e boh insomma, a parer mio nulla di diverso da un qualsiasi lunedì.
Sarà che l’unico sentimento che riesco ad accusare da una settimana a questa parte è solo la stanchezza il letto è la cosa che più desidero al mondo, ma a me sto blue monday m’è passato con uno schiocco di dita.

Comunque, tornando al presente, ci tenevo fin troppo a mostrarvi un pò dei nuovi acquisti fatti durante i saldi che come avevo gia accennato mi hanno dato grandi soddisfazioni.
E proprio ricollegandomi a questo saggio titolo sono fiera di farvi vedere finalmente la borsa che tanto bramavo ma che non riuscivo a trovare nel mio amato Zara. Poi di punto in bianco eccola lì, scontata fino a 12 euro. Botta di culo? Ogni tanto dai!

Processed with VSCO with hb2 presetProcessed with VSCO with hb2 presetimg_0397

Skirt: Stradivarius
Shirt: Zara
Cardigan: H&M
Accessories: H&M
Bag: Zara

A PROMISE IS A PROMISE

Direi che come prima settimana di lavoro post ferie poteva andare peggio, considerando che siamo già a venerdi, si intravede un pò di sole dopo due se non tre giorni di nuvoloni e gelo polare, sto facendo casting con modelli scelti da me da stamattina ed è venerdì!
L’ho già detto? Fa niente, lo ripeto.

Le temperature sono bassiiissime ma questo non mi ha impedito di riprendere in mano la mia linea tornando a yoga, in palestra e il Fittea è una manna dal cielo dato che mi aiuta a scaldarmi in queste mattinate in cui l’ufficio è un grande freezer.
Stamattina era tutto ghiacciato e sembrava di stare dentro Frozen, tant’è che mi aspettavo Elsa o Anna che sbucavano dal nulla a cantare let it snow e questo ha portato a fare 100mila scatti alle foglie d’acqua che erano davvero uno spettacolo unico e raro. Un pò meno bello il dover camminare come se stessi pestando degli spilli a un passo ogni quarto d’ora per paura di fare il secondo botto dell’anno.

Ma bando alle ciance, mi sento in dovere di fare una premessa riguardo al mio post di oggi. Si dice che ogni promessa sia un debito e io di certo di fronte a certe cose non mi tiro indietro per cui, nonostante non mi senta super confident in questi panni, l’ ho promesso e lo faccio. Come vi accennavo tempo fa in un post in cui descrivevo il mio lavoro, tra i brand che seguo c’è New Balance. 
“Fighissimo” penseranno alcuni.
“Che schifo” penso io.
Sarà che le ricollego agli anni in cui andavo alle medie, sarà che non sono una particolare amante delle sneakers se non di quei pochi modelli che mi piacciono da una vita, sarà che ormai mi fanno venire la nausea visto che sono ai piedi di mezzo mondo, ma a me le New Balance fanno cagare, punto. E proprio affrontando questo discorso durante la cena aziendale mentre l’alcool ricircolava nelle mie vene dopo anni, il buon Ernia mi ha portato a fare un accordo approfittandosi del fatto che fossi alticcia (Dario ti perdono non ti preoccupare) e ovvero “Io ti regalo un paio di NB ma tu ti fai fare le foto e le posti su tutti i social”. Il giorno dopo avevo la conferma d’ordine e la settimana dopo le ho ricevute QUINDI come ogni buon accordo che si rispetti, dopo che lui ha fatto il suo, io ho fatto il mio. E tadà! Di seguito degli scatti che testimoniano la mia uscita di casa con queste chiccherie che mi hanno riempito i piedi di vesciche!

img_0894img_0886-x

Here Again

E quindi oggi è il peggior lunedì ever?
Mh, si. Un anno fa dicevo praticamente le stesse cose quindi mi fa piacere sapere che nonostante il tempo passi io sono sempre la solita lamentona.
L’anno nuovo è iniziato da 9 giorni e dopo l’influenza ho ben deciso di continuare le mie sciagure con un bel volo per terra che mi ha causato gli ennesimi mali tant’è che il mio braccio è ancora dolorante, fa un freddo spaziale e anche se fuori il sole è bellissimo c’è il rischio di rimanere ibernati a ogni passo che si fa all’aria aperta.

Oggi si ricomincia la solita routine e dobbiamo rassegnarci all’idea che chissà quando saranno le prossime vacanze lunghe per cui accontentiamoci di tutti i weekend futuri in cui potremo permetterci un pò di svago. E proprio oggi dico un grande SI al ritorno della mia messa in forma. Dopo aver ingurgitato kg e kg di cibo durante le vacanze mangiando ininterrottamente a ogni ora senza rendermi conto delle calorie e grassi che stavo assumendo, questa settimana si torna al rigore alimentare, agli allenamenti e a tutto il contorno che in teoria evita la mia evoluzione fisica in ippopotamo. Ho ricominciato il mio mese detox con Fittea e detto ciò spero solo di rimettermi in sesto prima che sia troppo tardi (bello dirlo con a casa un milione di cioccolato trovato nelle calze della befana :D)

In tutto ciò, però, devo ammettere che una nota positiva nella scorsa settimana c’è stata. Ebbene si, l’evento mondiale più atteso dopo la notte degli Oscar..i saldi!
E strano ma vero, rispetto allo scorso inverno, stavolta sono riuscita a trovare davvero un sacco di cose che avevo adocchiato a prezzo pieno/molto tempo fa con degli buoni sconti e non potevo chiedere di meglio, devo dirlo. Man mano vi farò vedere tutto quello che ho acquistato ma intanto vi lascio con una piccola anteprima di un pezzo di Zara (che ho ovviamente svaligiato) che per l’appunto era uno di quelli tanto desiderati!

Questi scatti appartengono al post caduta quindi la mia espressione non è delle migliori, perdonatemi!img_0364img_0365

WELCOME 2017

E niente, l’anno nuovo e’ iniziato da 3 giorni e io l’ho inaugurato con una bella influenza intestinale accompagnata da un 38 di febbre il tutto sviluppatosi in macchina mentre rientravo a casa dal weekend di Capodanno.
Lo stomaco e’ ancora provato, gli occhi bruciano e gli starnuti si sprecano, se questo inizio porta con se la previsione di come andra’ quest’anno la vedo grigia..lo so, si sa che il 17 porta male, ma cazzo non pensavo a tal punto!

Comunque, dato che nonostante i miei malanni fuori c’e’ una giornata a dir poco splendida e il sole che entra dalle finestre mi rende propositiva, mi sento di star qui a elencare quello che mi sono lasciata alle spalle con l’anno passato e fare delle previsioni su quello appena iniziato, sperando sempre in meglio.

Dunque, cosa dire del 2016?
Si e’ portato via 3\4 dei grandi nomi internazionali che a dirla tutta non se lo meritavano, ha scatenato terremoti a non finire distruggendo fin troppe cittadine italiane e come se non bastasse e’ stato l’anno in cui l’isis non s’e’ potuta da un freno con i suoi cazzo di attentati.
A vederla cosi sembrerebbe un bell’anno di merda ma tutto sommato, se lo vediamo nel piccolo di ognuno di noi, qualcosa di buono l’ha portato.
Io ho visitato citta’ mai viste prima d’ora, ho compiuto degli apparentemente inutili 27 anni, ho intensificato i rapporti con alcune persone e lasciato correre cose che non credevo sarei mai riuscita a lasciarmi alle spalle, ho visto film bellissimi e scoperto serie tv fighissime, ho dovuto salutare mio cugino con la speranza di rivederlo presto, ho avuto l’ennesima conferma di avere le palle ed essere una cazzuta. Quest’anno mi ha fatto diventare di nuovo zia regalandomi la quarta nipotina, una pallettina amorosa. Mi ha portato una nuova collaborazione (grazie pepite!), delle creazioni e una rivincita personale. Mi ha portato dei nuovi tatuaggi, un’estate che mi ha fatto scoprire dei posti nuovi e bellissimi e il tutto sempre con te. Te che mi fai incazzare, sorridere, ridere, gioire e allo stesso tempo andar fuori di testa ma che sei l’unica persona che anno dopo anno non vorrei mai lasciare fuori dalla mia vita e con cui il brindisi di mezzanotte e’ sempre piu’ bello ❤

7f071ec3-fbba-405c-88fd-fd9078b15680Processed with VSCO with hb2 preset

Ok, e ora aspettiamo i saldi. yeeee