DISCOVERING ITALY : TOSCANA

Un martedì che sa di lunedì, un weekend lungo purtroppo già finito, un’Italia tutta da scoprire.
Lo chiamano Wanderlust, una parola che per una volta tanto non è inglese ma tedesca e che significa “desiderio di vagabondare”. Che cosa è? Si tratta della sindrome di chi non riesce a stare troppo fermo in un posto. Quella forma di strana malattia che porta ad avere sempre un’idea in mente: viaggiare”
Ecco, ho scoperto di soffrire della sindrome di Wanderlust. Più viaggio, più voglio viaggiare. Mia mamma lo chiama culo a moto, ma credo che il concetto più o meno sia lo stesso..potrei passare tutti i giorni della mia vita in un posto diverso dall’altro e scoprire, fotografare, mangiare, trovare sempre qualcosa di nuovo. Più li passo in Italia poi, più realizzo perchè gli stranieri si innamorano del nostro paese. Abbiamo paesaggi bellissimi che il mondo ci invidia, abbiamo il cibo più buono che si possa trovare, abbiamo dei posti così suggestivi e particolari che gli altri se li sognano e soprattutto non sottovalutiamolo mai, abbiamo il bidet.

Questo weekend come vi avevo accennato è stato il turno di una delle mie regioni italiane preferite in assoluto, la Toscana, una terra pazzesca ricca di tradizioni, colori, profumi unici e rari. Pian piano la sto esplorando tutta e scopro che oltre Firenze -che rimane comunque una delle città più belle dello stivale- c’è un mondo da visitare. Ho scelto Siena come punto di appoggio proprio per permetterci di muoverci attorno ad essa e visitare i paesi circostanti. Un tour in macchina, quelli che amo, durante il quale puoi guardare fuori dal finestrino e ammirare i vitigni, il verde, i colli, il panorama completo che solo passandoci in mezzo puoi apprezzare a pieno.

Il nostro punto di alloggio è stato il “B&B Le camere di Livia”, situato a 5 minuti a piedi da Piazza Del Campo, e senza ombra di dubbio una delle mie migliori prenotazioni. Siamo stati accolti benissimo dalla proprietaria della struttura, Morgana, che non solo ci ha dato indicazioni stradali su come raggiungere il posto, ma ci ha consigliato locali, ristoranti, parcheggi e tutto ciò che poteva tornarci utile. Lei, una ragazza divertente, solare e super ospitale nei confronti di tutte le persone presenti. Il B&B, una struttura piccola ma accogliente, pulita, ben arredata e molto giovanile (per la prima volta nei miei soggiorni fuori porta c’era un phon degno di esser chiamato tale). La cucina richiamava esattamente quella delle nostre case e la colazione a buffet contenuta ma molto buona. L’ambiente è esattamente quello che si vorrebbe trovare trascorrendo un weekend fuori, stare lontani da casa ma sentircisi a tutti gli effetti..tant’è che non mi sono nemmeno fatta troppi problemi ad andare a far colazione in pigiama :D!
I locali che Morgana ci ha suggerito per mangiare sono stati all’altezza dei migliori ristoranti toscani e inutile dirvi che i piatti provati erano spaziali!  Per chiunque volesse trascorrere dei giorni a Siena posso solo dirvi di fermarvi prima di tutto a dormire da lei, e poi provare, per un aperitivo, “Liberamente Osteria” in piazza del Campo, e per cena “La Compagnia Dei Vinattieri” oppure “Gallo Nero..due ristoranti completamente diversi ma entrambi eccezionali.

Se invece volete fare un tour simile al mio, sperando che le foto di seguito siano di ispirazione, vi consiglio di visitare Pienza, Montepulciano, Bagno Vignoni, Monteriggioni e San Gimignano, e vi sembrerà di esser catapultati in epoche lontane e riviverle passo dopo passo!

Buon inizio di settimana a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...