DISCOVERING ITALY : VENEZIA

Se solitamente il lunedi si è sempre svogliati, provati, stanchi, con la voglia di vivere sotto i piedi e probabilmente con ancora qualche residuo di hangover provate ad immaginare quanto può essere ancora più straziante quando si torna alla routine dopo aver passato un weekend bello, divertente, fuori porta, in una delle città più belle d’Italia.
Dopo avervelo tenuto nascosto per così tanto tempo per ovvi motivi, e soprattutto dopo averlo aspettato con così tanta ansia, venerdi abbiamo preso un treno direzione Venezia!

Dopo 2 anni sono riuscita a tornare in questa magnifica città e soprattutto sono riuscita ad apprezzarla davvero tanto. Devo dire che la prima volta mi aveva segnato, un pò per il caldo, un pò perchè era la mia prima volta coi vaporetti, un pò per avermi spennato completamente ogni centesimo che avevo ma stavolta sono partita con l’intenzione di divertirmi, ricredermi e lasciare alle spalle l’esperienza semi traumatica e affrontare il weekend nel migliore dei modi.

La meta è stata scelta 2 mesi fa per festeggiare l’addio al nubilato della mia futura cognata che non era assolutamente al corrente di nulla, anzi! Dopo averle dato appuntamento in stazione venerdì alle 18.40 in punto, è stata bendata e spinta sul carro bestiame che ci ha portato verso la città lagunare.
E’ stato un weekend di scoperte, di camminate, di mali ovunque, di cicheti e spritz a 2 euro, di simpaticoni, case colorate, di ponti ponti e ancora ponti, di vaporetti, di tanto sole e tanta acqua, di foto, mal di piedi, pettegolezzi e tante risate. E’ stato un weekend bello in una città ancora più bella con persone magnifiche, un weekend tra donne e complessi per l’umidità che ti arriccia i capelli, di voglie di gelato improvvise e nottate che stimano 5 ore di sonno a notte, di pace, di prime volte e e forse anche ultime. Non avrei mai pensato di passare un fine settimana così con persone con le quali non avevo mai viaggiato o passato più di tanto tempo insieme e il bello è proprio questo, la sorpresa dell’inaspettato. Sarà stata la città, l’aria, la libertà, il desiderio di fuggire, l’armonia, ma tornerei indietro di 48 ore per ricominciare tutto daccapo!

E invece sono qui, a guardare compiaciuta e un pò malinconica le foto di questi giorni passati e a cercare le forze per affrontare l’ennesimo lunedi e la penultima settimana di Aprile guardando il cielo azzurro e pensando che in fondo non c’è niente di male a tornare a casa fra le braccia di chi ami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...