Fashion Week Besties pt2

Come promesso sono tornata solo per condividere con voi i miei preferiti di questa fashion week che finalmente oggi ha termine a Milano. E vi dico finalmente non solo per i motivi espressi nel post precedente ma anche perchè durante queste giornate di frenesia della moda alcune zone della città sono completamente impallate e non vi dico quanti santi volano se ci si vuole muovere in giro, che sia in tram, in macchina o a piedi. Sommando questo al fatto che ho ancora il collare e che volevo passare questo weekend a passeggiare tra le vie del centro e approfittare degli ultimi sconti ma ha ben deciso di piovere, piovere e ancora piovere vi lascio immaginare che bel fine settimana che ho passato..MA questo non toglie che nell’oretta trascorsa fuori nel pomeriggio di sabato (si, dovevo prendere aria non ce la facevo più a stare in casa) sono riuscita ad accaparrarmi due offertone da Pull&Bear -che solitamente non frequento ma mi ha regalato grandi emozioni- ovvero due bei pantaloni a zampa alla modica cifra di 6 euro l’uno (sisi avete letto benissimo, S E I!) e uno degli ultimi arrivi di H&M che ho intravisto passando davanti al negozio col tram e vabbè sono corsa indietro per prenderlo. Per di più ultima taglia, cosa potevo volere di più? hmprod

Non vi dico nemmeno quant’è bello addosso, non c’è nulla di quest’abito che non mi piaccia!
Ma tornando al tema principale del post, vi mostro in ordine sparso altri dei miei preferiti di queste ultime passerelle.
Tra le certezze, non potevano assolutamente mancare Jil Sander, Giamba e Fausto Puglisi..tre brand che adoro, che non mi deludono quasi mai e che sono per me di grande ispirazione, anche in questa FW16.
Uno l’opposto dell’altro, questi marchi sono caratterizzati da elementi completamente diversi ma che li rendono unici ai nostri occhi. Si passa dalle linee minimaliste di Jil Sander agli abiti con un gusto rock-chic di Giamba che si distaccano del tutto dal romanticismo che contraddistingue la main line di Valli, agli abbinamenti e le stampe più controverse proposte da Puglisi.In ogni caso, il risultato di tutte e tre è davvero bellissimo.
Jil:

Giamba:

Puglisi:

Seguono poi, sempre in ordine casuale, marchi da cui non ho mai avuto grandi pretese, conferme e/o certezze ma fanno parte di quella categoria di brand per cui non impazzisco ma che mi piacciono abbastanza da spingermi a vedere sempre le loro sfilate.
Nell’ordine:
Max Mara:

Moschino:

MSGM:

Ports:

Siamo giunti alla fine e devo dire la verità che provo nuovamente dei sentimenti molto contrastanti a riguardo. Perchè vi chiederete? Bè, perchè si tratta di altri due marchi storici, che il mondo ci invidia e che rappresentano la qualità italiana tanto che è pieno di star internazionali che fanno di tutto per indossare le loro creazioni sui red carpet e non solo. Non ho mai avuto grande amore per entrambi anche se uno dei due ultimamente mi sta stupendo collezione dopo collezione e secondo me si contende con pochi altri il premio di “best vetrina di montenapoleone” (contest che ho appena inventato ovviamente :D)..se ancora non fosse palese di chi sto parlando, mi riferisco a Dolce e Gabbana mentre l’altro è Versace. Non sono mai stata una fan delle creazioni di Donatellona -se non degli abiti che aveva fatto appositamente per il concerto di Lady Gaga e che ho potuto vedere con i miei occhi 4 anni fa- e strano ma vero qualcosa di questa collezione mi ha convinto quindi ve lo riporto qui 🙂
Dolce&Gabbana:

Versace:

Ora non devo fare altro che rimanere in attesa della regina delle FW ovvero Parigi per condividere con voi i miei designer preferiti!

Sugli oscar invece cosa mi dite? Avete seguito la nottata su SKYCINEMAOSCAR oppure avete fatto come me che vi siete andati a vedere i vincitori stamattina?
Finalmente è stato il turno del buon Leo che ha portato a casa la statuetta tanto ambita e tanto desiderata da tutto il mondo per lui, ma ammetto che stavolta non lo tifavo nemmeno un pò soprattutto dopo aver visto “The Danish Girl” che non solo ho trovato un film meraviglioso, ma è stato interpretato nel migliore dei modi da Eddie Redmayne per cui avrei davvero voluto che l’oscar fosse andato a lui. Tutto sommato mi unisco al popolo e all’idea comune di vedere finalmente Leonardo dopo 17 anni e passa di agonia vincitore di qualcosa quindi…bravo Leo!!

Un pensiero su “Fashion Week Besties pt2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...