Love Weekend

Quindi, ricapitolando.
Oggi è il 14, tra 9 giorni parto e tra 11 è Natale, avrò fatto si e no due regali in croce e io ancora mi sto chiedendo come sia possibile che Dicembre sia passato così, veloce praticamente come uno starnuto.Devo solo sopportare questi ultimi giorni e sforzi lavorativi e via, possiamo affrontare Santa Claus come Dio comanda.

Detto ciò, come avevo già accennato, il mio weekend fuori porta è stato a dir poco incantevole!
Finora mi ero spinta solo fino a Desenzano -con cui, fra l’ altro, era stato amore a prima vista- ma Sirmione è tutta un’altra storia!

Processed with VSCOcam with c1 preset

Processed with VSCOcam with t1 preset

Ottima per la vicinanza con Milano e per le dimensioni del paese (si visita andando lenti in un due ore massimo) è adatta anche per una gita fuori porta di un solo giorno, ma c’è da dire che se si sceglie di dormire lì si può optare per l’esperienza terme. Ovviamente noi da bravi babbi ci siamo dimenticati i costumi a casa quindi non abbiamo potuto usufruire nè dello sconto che ci offriva l’albergo, nè della fantastica vasca idromassaggio all’aperto con vista lago MA non volendo tornare a casa senza aver provato nulla, abbiamo optato per i fanghi. Un’esperienza nuova, divertente e soprattutto rilassante. Mi spiace solo di non aver potuto fare nessuna foto mentre assumevo le sembianze del mostro di Lockness :D.

Comunque se mai vi dovesse capitare di recarvi a Sirmione, vi elenco di seguito tutti i posti dove siamo stati.
Terme : Acquaria.
Hotel : Hotel Serenella.
Ora, Sirmione è senza dubbio la città degli alberghi dato che ne è davvero piena, ma consiglio vivamente questo hotel in primis per la gentilezza del personale. Non meno importanti sono la posizione (pieno centro storico in cui si può entrare in macchina dato che chi alloggia in albergo ha un’autorizzazione da mostrare ai vigili all’entrata del paese), la pulizia, l’arredamento, ma soprattutto per gli amanti del cibo come me LA COLAZIONE.
Stamattina il buffet ha senza dubbio soddisfatto la fame chimica con cui mi sono svegliata. Tavola imbandita non solo di quello che si può trovare normalmente quindi reparto dolce e reparto salato, ma una vasta gamma di scelta tra frutta  (non so voi ma solitamente ho sempre trovato quella sciroppata -schifo vero- invece qui tutto freschissimo), yogurt, marmellate, cereali per passare poi a vere e proprie bontà come muffin, cornetti, biscotti, pasticcini, torte, crostate e dulcis in fundo per i più coraggiosi le crepes!  Devo dire la verità, non sono solita abbottarmi di roba appena sveglia in quanto so che potrei risentirne per il resto della giornata ma oggi non ho proprio resistito! Ho provato quasi tutto del reparto sweet ed era veramente squisito (caffè compreso!).

Processed with VSCOcam with g3 preset
Aperitivo: Enoteca delle antiche mura.
Aperto anche per pranzo (mannaggia a noi che non l’abbiamo scoperto prima), locale piccolo ma ideale per un aperitivo. Non dispone di un buffet, insieme all’ordinazione viene portata una ciotolina di patatine e una di olive ma c’è la possibilità di ordinare delle bruschette enormi (che ho visto al tavolo di fianco, non vi dico che fame ci stava venendo..) e farcite come pizze.
Cena: Osteria del vecchio fossato.
Ammetto, diversamente dalle altre volte in cui mi sono affidata a tripadvisor -senza mai sbagliare, ci tengo a precisarlo- questo locale ci è stato consigliato e per di più si trova esattamente ad un numero civico dopo l’enoteca quindi ancora meglio!
La location è intima e elegante, il personale cortese ma un pò freddo, la cucina molto ricercata. Le nostre scelte sono ricadute principalmente su carne di selvaggina e sia il piatto scelto dal mio ragazzo sia il mio erano davvero ottimi. Lui ha scelto un doppio piatto, come primo tagliatelle al ragù d’oca su letto di crema di topinambur e come secondo coniglio in salmì. Io invece mi sono fatta subito conquistare dal cervo in umido, talmente morbido che, come dicevano nella famosa pubblicità del tonno riomare, si tagliava con un grissino.
Per concludere il tutto ho ordinato come dessert mousse di cioccolato bianco con crema di lamponi. Sono onesta, ero indecisa tra lui e un altro ma purtroppo o per fortuna sono un’amante dei frutti rossi quindi mi sono lasciata convincere abbastanza facilmente e che ve lo dico a fa? Fuori dal comune!
So che faccio cagare perchè parlo sempre di cibo e soprattutto perchè sono una contraddizione umana -più mi impongo di dimagrire e mangiare poco e sano più non riesco a dire di no a dolci, pizza, nutella, patatine e carboidrati- ma sono pochi i piaceri della vita e il cibo è senza ombra di dubbio in cima alla lista!

Vi lascio con qualche scatto di questi giorni, come sempre se vi interessa troverete i brand in fondo alle foto 🙂

Processed with VSCOcam with g3 preset

Fur: Unsigned – Vintage by my mom ❤
Skirt-Trouser: Stradivarius
Bag: Pull&Bear
Shoes: Quanticlo (yes, un nuovo acquisto :D)

IMG_5451
(da non notare la posa da trampoliere, purtroppo dato il buio non si nota il colore e il tessuto ma questi pantaloni verdi di velluto sono STUPENDI)

Trousers: Zara
Shoes: Jeffrey Campbell

Processed with VSCOcam with m3 preset

AND…last but not least, i fucking love you ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...